CARNEVALE ESTIVO

CARNEVALE ESTIVO - Al castlein

_Sabato 13 Giugno 2015_
_Piazza "4 Novembre" Castelnovo Sotto (Reggio Emilia)_
_Di fronte alla Rocca ottocentesca dopo la sfilata dei carri giganti di carnevale che faranno da contorno alla piazza.

Nel 2014 viene inserito nella top 100 DJs stilata da djmag.comclassificandosi al 61 posto al mondo.

♪♩♫♪♪♩♫♫♪_GABRY PONTE_♪♩♫♪♪♩♫♫♪
__________dalle ore 22:00 _________
.........................a  seguire................... .............
✯✯✯✯✯✯ BOMBON3RA ✯✯✯✯✯✯
♪♩♫♪♪♩♫♫♫♫ Dj Dr CERLA ♪♩♫♪♩♫♪♩♪♩♫♫
✯ Dj M.Coppola,Mc Bayo,Ilaria Schock✯
_______ INGRESSO GRATUITO______
................... www.bombon3ra.it ..................
Info: Simone 3493764465

Patrocinio del Comune di Castelnovo Sotto.
-------------------------- -------------------------- ----
Il ricavato dalle strutture circostanti alla Piazza sarà devoluto in beneficenza all'istituto "Comprensivo" (Scuola elementare e media di Castelnovo Sotto).

 - Al castlein

 

 

IL GNOCCO FRITTO

  • Il gnocco fritto,rigorosamente detto con l'articolo "il" e' un prodotto tipico dell'Emilia.
  • Lo preparano ,infatti non solo a Reggio Emilia,ma anche a:Modena,Piacenza,Parma,Bologna,dove prende denominazioni diverse.
  • A parte il nome, che puo' essere a seconda delle zone, torta fritta,chisulen,pinzino e crescentina,il gnocco fritto reggiano e' fatto con un impasto di :
  • farina di frumento strutto di maiale acqua gassata lievito e sale.
  • Una volta ottenuto l'impasto si lascia lievitare e poi si procede alla produzione di rettangoli o rombi che tradizionalmente vengono fritti nello strutto 
  • di maiale bollente.
  • Friggendo la pasta si gonfia creando la cosiddetta "pancia" nel gnocco piccolo o bolle in quello di dimensioni piu' grandi.
  • Si mangia caldo , accompagnato da affettati misti o da formaggi spalmabili e da un bicchiere di lambrusco.
IL GNOCCO FRITTO - Al castlein

 

 

Il carnevale del Castlein. L'edizione 2015 del Carnevale del Castlein vede trionfare la tradizione. Ad aggiudicarsi il gonfalone è infatti la scuderia "I Sabèr" di Villa Cogruzzo, che ha sottolineato con il successo il suo ritorno dopo oltre trent'anni. La proclamazione è avvenuta al termine delle sfilate delle varie scuderie in gara e al culmine di una giornata ricca di divertimento.

 

 

 


Non è stata facile la scelta, per i giurati, in quanto ogni carro presentava caratteristiche che meritavano di essere premiate per la loro originalità e per l’abilità dei gruppi che li accompagnavano con balli e costumi caratteristici. Il momento della proclamazione – letto in pompa magna dal sindaco Maurizio Bottazzi - ha visto un vero e proprio tripudio per la squadra vincitrice, poi salita in massa sul palco a ricevere il gonfalone e la targa dalle mani dagli organizzatori. Oltre ai Sabèr (e alle "mascherine" più belle) la giuria ha premiato la scuderia Fiac – autrice di una flotta ricca di aeropolanini - come migliore "mascherata gigante" mentre una menzione per la maschera singola è andata a un Topo Gigio speciale, impersonato da Vittorio Bartoli, volto storico del Carnevale castelnovese.